Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Lifelong Learning Programme 2007-2013
"Multilateral Projects Transfer of Innovation"

(Project number: LLP-LDV/TOI/07/IT/020)

"Trasfobuilding"

(Between formal and informal: a double model to assess competences in the building sector)




Il settore delle costruzioni italiano coerentemente con gli obiettivi di Lisbona, esprime l' intento di continuare a portare avanti una politica finalizzata a favorire la libera circolazione dei lavoratori all'interno dei mercati locali e transnazionali, creando nuove opportunità educative e professionali. Tali opportunità devono finalizzarsi al miglioramento dei livelli di competenza dei lavoratori, fungendo da leve principali per cogliere i vantaggi dell'integrazione europea, compresi quelli del mercato unico.



Finalizzandosi al miglioramento dei livelli di competenza dei lavoratori, il progetto rivolge particolare attenzione al sistema europeo di riconoscimento (EQF) e a quello nazionale (ECVET) in materia di apprendimento non formale e informale (priorità 5 - validation of non formal and informal learning) proponendo un modello alternativo di identificazione, riconoscimento e attestazione dell' apprendimento che valorizzi questo tipo di competenze considerate fin d'ora non rilevabili dai modelli di valutazione attualmente in uso. Inoltre, il progetto mira ad adottare, concretamente, un modello di identificazione univoco e pratico che favorisca l'arricchimento dei servizi di assistenza ed orientamento sulla validazione dell'apprendimento non formale ed informale.

per approfondimenti: Il "modello Trasfobuilding"





La Rete Reforme per la FORMazione in Europa nel settore delle costruzioni, riunisce organizzazioni nazionali e regionali europee per promuovere gli scambi di buone pratiche e partecipare a progetti, in particolare nei settori della formazione dei giovani (lavoratori, dipendenti, allievi e studenti), della formazione degli istruttori di scuole professionali e di cantieri e della formazione continua dei lavoratori dipendenti del settore.


Il Formedil, Ente bilaterale gestito dall' Ance (Associazione Nazionale delle Imprese Edili) e dalle Federazioni Sindacali dei lavoratori FENEAL-UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL, ha l'obiettivo di promuovere, mettere in opera e coordinare a livello nazionale le iniziative di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale nel settore dell' edilizia, intraprese dai 95 centri di fromazione territoriali de settore, denominati "Scuole Edili".
Il Formedil, oltre alla rete di Scuole Edili italiane, ha in partenriato sia gli Organismi appartenenti alla Rete Reforme che altre Istituzioni con competenza in materia.